Esempi di analisi e applicazioni

Esempio pratico di analisi possibili:

  • Durata totale del ciclo di lavorazione / campionamento (inizio – fine)
  • Grado di attività e collocazione temporale della stessa per livelli.
  • ηα: Rendimento attivo (T lavoro attivo / T inizio – fine): grado di attività reale durante tutta l’azione di lavoro, depurata dai tempi di inattività
  • ηg: Rendimento globale (T lavoro attivo / T presenza): sfruttamento attivo del tempo pagato.
  • % di inattività durante la lavorazione ( T passivo / T inizio-fine)
  • Soglie di attività % di attività per livelli
  • Conteggio cicli compiuti durante la lavorazione
  • Quantità e tipologia operazioni
  • Sosta media, frequenza
  • Sosta max, timing

 

Problemi risolti

  • Quantificazione scientifica delle inefficienze di lavorazione durante l’operazione stessa.
  • Correzione in tempo reale del processo di lavoro.
  • Incremento della produttività e dei margini di rendimento.
  • Supporto scientifico nella gestione degli operatori.

 

Esempi di funzionamento

Esempio di applicazione nel campo della riparazione auto

Un sensore accelerometrico è posto sull’oggetto da lavorare attraverso il metodo più appropriato; in questo caso magnetico solidale alla carrozzeria della vettura.

 

Il Software di analisi viene settato per le specifiche necessità nella rilevazione di una riparazione auto.

Diverse “soglie” di attività sono settabili in modo da rilevare la tipologia di attività svolta (es: sollevamento ponte o motore in moto).

Quando la lavorazione viene assegnata ed il Tecnico inizia la lavorazione della vettura, in SW inizia la propria attività di analisi dati.

La lavorazione comporta una serie di attività specifiche quali l’accensione della vettura, la salita e discesa dal ponte, lo smontaggio di parti della vettura ecc…

Il rilevatore raccoglie in tempo reale il feedback dell’azione prodotta dall’operatore. La campionatura viene inviata in remoto ad un sistema di analisi che quantifica e qualifica l’azione prodotta.

Quando l’attività sulla vettura viene a mancare da parte dell’operatore, l’assenza di vibrazioni è interpretata come inattività e mostrata in tempo reale dal software.

Inoltre, al termine del ciclo di lavorazione è possibile realizzare analisi approfondite sulla quantità, collocazione temporale e durate delle fasi di inattività, al fine di migliorate i processi stessi.

Esempio di applicazione nel campo manifatturiero

Si vuole valutare l’efficacia di un ciclo di produzione per una fase di lavorazione di un pezzo, che comprenda una pressatura ed una saldatura.

Uno o più accelerometri vengono posti sui macchinari che svolgono il ciclo di produzione, sio essa solo macchina o mista con operatore.

Il sistema, settato per rilevare differenti vibrazioni come diverse azioni, permette di visualizzare durante il ciclo di lavorazione le varie attività ed i tempi passivi che intercorrono tra ciascuna di esse.

brevetto imm 2 B

Al termine del ciclo di lavorazione è possibile realizzare analisi approfondite sulla quantità, collocazione temporale e durate delle fasi di inattività, al fine di migliorate i processi stessi e verificarne l’effettiva efficacia attraverso la ripetizione della rilevazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close